Le patologie più frequenti della persona anziana sono:

  • malattie neurologiche
  • malattie cardiovascolari
  • malattie dell’apparato cognitivo
  • malattie dei muscoli e delle ossa

Le malattie neurologiche più frequenti sono:

  • ictus dovuto alla occlusione o alla rottura di un’arteria del cervello e conseguente paralisi (parziale o completa), perdita della sensibilità, difficoltà di linguaggio, memoria ecc. e anche la morte.
  • morbo di Parkinson dovuto ad una progressiva degenerazione del sistema nervoso.

La malattia cardiovascolare più frequente è:

  • l’aterosclerosi dovuta all’indurimento delle arterie a causa della perdita dell’elasticità delle stesse

Le malattie dell’apparato cognitivo più frequenti sono:

  • la demenza dovuta ad un decadimento progressivo delle funzioni cognitive e quindi della capacità di relazione. La demenza si manifesta in diverse forme e la più conosciuta è la malattia di Alzheimer
  • gli stati confusionali caratterizzati da parziali disorientamenti nell0 spazio e nel tempo (non si ricorda dove si è e che giorno è ad es.), agitazione, ansia, irritabilità immotivate. Questi disagi, negli anziani sono spesso causati da una lunga permanenza a letto, da disidratazione, farmaci o febbre.

Le malattie più frequenti a carico delle ossa e dei muscoli sono:

  • l’osteoporosi caratterizzata da una diminuzione del tessuto osseo dovuta ad un alterato equilibrio tra il riassorbimento e la disposizione del tessuto nelle varie zone dello scheletro.
  • le artropatie degenerative dovute ad una infiammazione cronica delle articolazioni. Questa patologia è caratterizzata da una limitazione delle funzionalità articolari che ha come conseguenza il progressivo invecchiamento delle articolazioni stesse. La causa maggiore è l’eccessivo peso dell’individuo ed interessa le mani, la colonna vertebrale, le anche , le ginocchia fino ad i piedi.

LINK

L’Alzheimer

L’osteoporosi

Il Morbo di Parkinson