Clogobluvisita1 il sitoapita sempre più frequentemente di dover assistere una persona malata in casa, perchè anziana, perchè torna da un ricovero in ospedale, perchè affetta da una malattia cronica o non tanto grave da richiedere un ricovero. Gli interventi da effettuare debbono sempre subordinati alle indicazioni del medico e del personale addetto all’Assistenza di base e mai improvvisati. Nel sito si possono trovare alcune indicazioni ed alcuni suggerimenti per attuare semplici procedure che garantiranno il massimo benessere per il malato e faciliteranno il compito di chi presta assistenza professionale.

 

 

bottone verde assistenzaLa soddisfazione dei bisogni, non solo quelli fisiologici, sono parte integrante della sensazione di benessere e di conseguenza di una migliore qualità della vita. Questo vale soprattutto per le persone malate e le persone che non posso assolvere alla soddisfazione di alcuni o di tutti i bisogni. Ogni persona ha un carattere e delle abitudini peculiari e chi assiste deve tenerne conto e rispettarle, mai minimizzarle o interpretarle, al fine di assolvere fino in fondo il compito di caregiver.

 

 

bottone marrone alimentazioneUna alimentazione adeguata determina la qualità della vita di ogni persona, una cattiva o una insufficente  alimentazione diventa un fattore di rischio per diverse patologie.  La considerazione dell’alimentazione come aspetto importante dell’assistenza al malato, sia in ambiente ospedaliero che a casa, assume particolare importanza per la prevenzione e la cura di molte patologie, in riferimento ai costi in termini di ricadute e relativi ricoveri che la malnutrizione comporta. E’ fondamentale una buona ed abbondante idratazione per prevenire patologie importanti come le lesioni da pressione.

 

 

bottone arancione igieneUno dei compiti del caregiver è occuparsi dell’igiene personale della persona che assiste al fine di evitare che insorgano malattie, dovute alla totale o parziale incapacita del malato ad assolvere al bisogno predersi cura del proprio corpo. In questa sezione verranno descritte le procedure da attuare per raggiungere un accettabile livello di igiene, il materiale da utilizzare e cosa fare dopo l’igiene. Un’igiene quotidiana aumenta la capacità relazionale del malato e conseguentemente il benessere psico-fisico.

 

 

La pribottone rosso emergenzama cosa da fare in caso di emergenza è chiamare il 118! In questa sezione sono descritte le cosa da fare per rendere più agevole l’intervento dei soccorsi e soprattutto le cose da NON FARE MAI in caso di emergenza. Vengono anche descritte le cose da fare in caso di piccoli momenti di difficoltà del malato come febbre alta o vomito, resta comunque tassativo che se si avverte un pericolo per il proprio assistito l’unica cosa da fare è chiamare subito il 118 e seguire alla lettera tutto quello che l’operatore dice e mantenere la calma.