COSA E’ IL 118ambulanza

118 è il numero telefonico, unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario in una situazione di emergenza-urgenza.
Il numero 118 mette in contatto il cittadino con una Centrale Operativa che riceve le chiamate, valuta la gravità della situazione e, se necessario, invia personale e mezzi di soccorso adeguati alle specifiche situazioni di bisogno.
La centrale coordinerà il soccorso dal luogo dell’evento fino all’ospedale.

118 è un numero gratuito ed è attivo su tutto il territorio nazionale, 24 ore su 24.
Il numero 118 può essere chiamato sa qualsiasi telefono, fisso o cellulare.
I cellulari sono abilitati a effettuare chiamate verso i numeri di soccorso (118,112,113,115) anche se la scheda non ha credito.
Se si chiama da una cabina telefonica non è necessario né il gettone né la scheda.
In adempimento alle normative comunitarie è possibile attivare la chiamata di soccorso tramite il numero 112.

QUANDO CHIAMARE IL 118

In tutte quelle situazioni in cui ci può essere rischio per la vita o l’incolumità di una persona come nel caso di:

  • difficoltà o assenza di respiro
  • dolore al petto
  • perdita di coscienza prolungata (la persona non parla e non risponde)
  • trauma e ferite con emorraggie evidenti
  • incidente (domestico, stradale, sportivo, agricolo, industriale)
  • difficoltà a parlare o difficoltà/incapacità nell’uso di uno o di entrambi gli arti dello stesso lato
  • segni di soffocamento, di avvelenamento, di annegamento o ustione

COSA FARE

L’operatore che risponde al telefono non è la persona che parte per il soccorso.
Mentre parlate con lui l’ambulanza o altro mezzo di soccorso è già in movimento.

  1. Comporre il numero telefonico 118
  2. Rispondere con calma alle domande poste dall’operatore e rimanere in linea fino a quando viene richiesto
  3. Fornire il proprio numero telefonico
  4. Indicare il luogo dell’accaduto (comune, via, civico)
  5. Spiegare l’accaduto (malore, incidente, ecc.) e riferire ciò che si vede
  6. Indicare quante persone sono coinvolte

Comunicare le condizioni della persona coinvolta:

  • se risponde
  • se respira
  • se sanguina
  • se ha dolore

Comunicare particolari situazioni

  • bambino piccolo
  • donna in gravidanza
  • persona anziana
  • persona con malattie conosciute (cardiopatie, asma, diabete, epilessia, ecc.)

IMPORTANTE

  • La conversazione va svolta con voce chiara e debbono essere fornite tutte le notizie richieste dall’operatore che ha il compito di analizzarle: non è una perdita di tempo!!
  • A fine conversazione accertarsi che il ricevitore sia stato rimesso a posto
  • Lasciare libero il telefono utilizzato per chiamare i soccorsi: si potrebbe essere contattati in qualsiasi momento dalla Centrale Operativa per ulteriori chiarimenti o istruzioni